Menu Close

Non sei un uomo

Non sei un uomo.

Non se la tua insicurezza la vesti con l’arroganza.
Non se non fai lo sforzo di alzarti da quella poltrona, quando è palese che c’è qualcuno che la merita più di te.
Non se fingi di ascoltare.
Non se non eviti quei sorrisetti. Quelle parole ambigue. Quelle frasi fatte. Quelle etichette così mortificanti, per chi se le ritrova cucite addosso.
Non se prima ci sei sempre tu. Prima degli altri intendo.
Non se usi il tuo potere per umiliare, invece di fare i conti con i tuoi limiti.

Perché ce li hai.

Non sei un uomo se non sai rispettare.
Se non ti metti in discussione.
Se non cerchi di capire.
Se prima di giudicare i miei come, non mi chiedi dei miei perché.
Se non sai guidare. E guidi lo stesso.
Se non chiedi scusa. O se lo fai ma non lo senti.
Se non dai spiegazioni, anche se sai che dovresti.
Se sparisci, così, senza dire niente.
Se decidi e lasci agli altri il compito di interpretare. E di agire.
Se non ti occupi delle conseguenze.
Se non sai decidere. Se non sai scegliere.

Non sei un uomo.
Non se non ci metti il cuore.

Di vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *